archivio

dialoghi

Questo giovedì Arancionne presenta
Dialoghi – Sulla colazione

Interrlocutorre: Impiegatto
Luoggo: al BARCINNO
Orra: all'allba

Arancionne: "Parre che la colazionne sia il passto più immporrtannte della giorrnatta"
Impiegatto: "Dicci?"
Arancionne: "Dicco e diccono"
Impiegatto: "E quinndi si devve manngiarre megglio o tannto?"
Arancionne: "Megglio e tannto"
Impiegatto: "In che perrcenntualle?"
Arancionne: "40% megglio e 40% tannto"
Impiegatto: "40 più 40 quannto fa?"
Arancionne: "80"
Impiegatto: "80 per 2?"
Arancionne: "160"
Impiegatto: "160 divisso 2?"
Arancionne: "Non lo so"
Impiegatto: "Chiediammo a Pallo"
Arancionne: "Sì, giussto. Chiediammo a Pallo"

Questo giovedì Arancionne presenta
Dialoghi – Sul tempo

Interrlocutorre: Ricco
Luoggo: ballconne di Pallo
Orra: mattinno pressto

Arancionne: "Ciao Ricco"
Ricco: "Ciao Arancionne. Bella giorrnatta!"
Arancionne: "Già. Cossì parre"
Ricco: "Ma c’è il solle in ciello!"
Arancionne: "Quello c’è semmpre. Annche con le nuvvole"
Ricco: "Con le nuvvole non si vedde"
Arancionne: "Ma si sennte"
Ricco: "Si sennte?"
Arancionne: "Si sennte"
Ricco: "E cossa si sennte?"
Arancionne: "La sua presennza"
Ricco: "In che sennso?"
Arancionne: "Quanndo il ciello è nuvolosso si pennsa subbito al solle"
Ricco: "E quanndo c’è il solle?"
Arancionne: "Si dicce solltannto ‘bella giorrnatta!’…"