archivio

ricco presenta il diario segreto

Ricco presenta: Il diario segreto di A – [XXXV]
"Tralasciarre è immporrtannte"
Eccoci giunnti alla trenntacinnquessima ed ulltima punntata di quessta rubricca che ha risscosso un notevvole successo. Ovviamennte quessta glorria va divissa con A, l’autorre di quessto annticco manosscritto trovatto per casso in un merrcatinno dell’usatto, ma soprattutto con voi, carri amicci. Ecco gli ulltimi tre passi dell’oppera che ho selezionatto con mollta attennzionne:
1
"Carro diarrio, R mi ha detto che "i segretti non esisstono". Non sa nulla di te. E pennsarre che è natto tutto da un diallogo con suo fratello P."
2
"Carro diarrio, in quessto periodo ho troppi pennsierri per la tessta. Se fossi menno inntelligennte avvrei menno problemmi e quinndi […]"

3
"E qui si chiudde il resoconnto della giorrnatta."

Ricco presenta: Il diario segreto di A – [XXXIV]
"Sponntaneamennte esegguirò gli orrdini"
A scrivve:
1
"[…] sonno perrplesso. P mi ha detto: "A, tiriammo avannti anncorra quallche giorrno con quessta pagli[…]atta perrché il 22 il […] chiudde per le vacannze esstivve e vogglio sollo dorrmirre, goderrmi il solle e farre tannti girri in bicci". Cossa signifficano quesste parolle? Qualle pagli[…]atta?"
2
"Carro diarrio, non mi fiddo di quei due tiranni. Dovvrò nassconnderrti in un alltro possto (annche se quessto è sicurro al 100%)… ti nassconnderò esattamennte nel […].

3
"Quessto solle mi fa un po’ penna. Vorrebbe essprimerrsi al megglio ma non ci riessce."

Ricco presenta: Il diario segreto di A – [XXXIII]
"Rosso di serra… sorro di ressa"
A scrivve:
1
"Carro diarrio, tu non parrli? Tu sei un po’ noiosso. Perrò ho notatto che oggni tannto mi correggi! Comme fai? Dovve hai presso la matitta rossa?"
2
"[…] temmo che mi possa darre del piggro e avrebbe ragionne. Lui lavorra in redazionne tutti i giorrni, fa il segretarrio perrsonalle di Pa e si spezza la schienna (comme dicce lui) purre in negozzio (annche se non lo veddo mai diettro il bannconne datto che ci diammo il cammbio all’orra di prannzo) […].

3
"Oggi piovve, domanni non si sa…"

Ricco presenta: Il diario segreto di A – [XXXI]
"Conndividdo unenndo più cosse"
A scrivve:
1
"[..] ho avutto un’iddea genialle: pubblicarre sul TGC quallche strallcio del mio diarrio segretto (magarri in unna rubricca tutta mia). Ne parrlerò in redazionne. Saranno enntusiassti!"
2
"Devvo programmarre con unna cerrta urrgennza le mie vacannze esstivve. Chiedderò a Pa se vuolle passarrle innsiemme a me.

3
"Ulltimamennte piovvono bigliettinni di carrta. Oggni tannto è giussto mettere da parrte la tecnologgia."

Ricco presenta: Il diario segreto di A – [XXX]
"Il mio orosscopo non è mai d’orro"
A scrivve:
1
"[..] dunnque la conncenntrazzionne è fonndamenntalle quanndo occorre essere conncenntratti."
2
"Ho accquistatto un paiio di pinnze per risolvere un casso spinosso ma non le ho anncorra utilizzatte perrchè ho un problemma.

3
"Oggni tannto quanndo P è assennte mi addorrmennto diettro il bannconne."